Goal di Umberto Saba

Le cinque Poesie sul calcio. Le prime emozioni raccontate al mondo.

Effettua il login
Rubriche
Goal di Umberto Saba
Le cinque Poesie sul calcio. Le prime emozioni raccontate al mondo.

Goal

Il portiere caduto alla difesa
ultima vana, contro terra cela
la faccia, a non veder l'amara luce.
Il compagno in ginocchio che l'induce,
con parole e con mano, a rilevarsi,
scopre pieni di lacrime i suoi occhi.

La folla - unita ebbrezza - par trabocchi
nel campo. Intorno al vincitore stanno,
al suo collo si gettano i fratelli.
Pochi momenti come questo belli,
a quanti l'odio consuma e l'amore,
è dato, sotto il cielo, di vedere.

Presso la rete inviolata il portiere
- l'altro - è rimasto. Ma non la sua anima,
con la persona vi è rimasto sola.
La sua gioia si fa una capriola,
si fa baci che manda di lontano.
Della festa - egli dice - anch'io son parte.

Umberto Saba.

.

Giacomo Leopardi con la sua poesia “A un vincitore nel pallone” (novembre 1821), poesia patriottica in lode a un atleta, è l'antenato un pò spurio del primo vero autore letterario italiano che , più di un secolo dopo , ha cantato il calcio. Si tratta del triestino Umberto Saba (Wikipedia) che con le sue

.

5 Poesie sul gioco del calcio (video)

.

avvia il percorso d'incontro tra letteratura e calcio.

.

A fini divulgativi(la ricerca su Internet non è stata facilissima) pubblico una serie di link che, accompagnando una delle cinque poesie,  commentano, spiegano, provocano verso nuove curiosità.

Avvicinare il calcio alla letteratura sarà possibile e gradito come è stato il percorso inverso ?

La D&T cerca di vedere e volere un calcio a 360 gradi. Le emozioni che possono dare queste poesie sono vere come quelle di un goal.

.

Calcio, storie ed emozioni. Letteratura,poesia. (Album del nano)

.

Letteratura e Calcio (Breve scheda)

.

Umberto Saba la vita e le foto 

.

.

Del calcio Saba scriveva:

E’ (il gioco) più popolare che ci sia oggi, ed è
quello in cui si esprimono con più
appassionata evidenza le passioni elementari
della folla. L’atmosfera che si forma intorno a
quegli undici fratelli che difendono la madre è
il più delle volte così accesa da lasciare
incancellabili impronte in chi ci è vissuto
dentro. E questo per non parlare della bellezza
visiva dello spettacolo, dei gesti necessari dei giocatori

durante lo svolgimento della gara.

 Che dire poi di quello che succede tra il pubblico e i giocatori quando una squadra paesana riesce a segnare un goal contro una squadra superiore (la cui superiorità molte volte è dovuta a denaro) e rinnova, sotto gli occhi dei concittadini, lucenti alle lacrime, il miracolo di Davide che vince il gigante Golia?



Scritto da nanus
Commenti
Non ci sono commenti a questo articolo.
Per poter scrivere un commento necessario essere registrati ed effettuare il login
Powered by BitCharge
Strumenti
Stampa articolo
Invia articolo